Serbia-Brasile 0-2 – I verdeoro spengono le speranze dei serbi

Serbia-Brasile 0-2 – I verdeoro spengono le speranze dei serbi

Numeri, statistiche e curiosità di Serbia-Brasile

di Stefano Romagnoli


La Serbia, in media, subisce un gol a ogni match iridato. Il Brasile, sempre in media, ne marca due (e qualcosa) a ogni gara mondiale.
Con queste premesse, difficile che la gara valida per la terza giornata del gruppo E di Russia 2018 finisca col risultato ad occhiali, vale a dire lo 0-0.
Anche perché questo punteggio servirebbe poco ai sudamericani, punto agli europei.
Le due nazionali si affronteranno per la prima volta in una fase finale di una coppa del mondo. Affermazione quest’ultima valida se prendiamo in considerazione il periodo successivo alla dissoluzione della Jugoslavia. Perché prima 4 precedenti li rintracciamo e il bilancio che emerge riserva un bel po’ di sorprese.
Jugoslavia e Brasile furono avversarie, difatti, nei tornei del 1930, 1950, 1954 e, ultimo, 1974. Una volta si imposero gli europei (2-1 nel 1930), un’altra i sudamericani (2-0 nel 1950), 2 volte ci scappò il segno X (1-1 dopo i supplementari nel 1954, 0-0 nel 1974). Leggero vantaggio dei verdeoro nel computo dei gol marcato: 4-3.
———————
IL CAMMINO DELLE DUE NAZIONALI VERSO RUSSIA 2018
Serbia: 6V – 3X – 1P; 20GF/10GS
Brasile: 12V – 5X – 1P; 41GF/11GS
———————
I NUMERI DELLE DUE NAZIONALI AI MONDIALI
Serbia: 2V– 0X – 3P; 4GF/5GS
Brasile: 71V – 18X – 17P; 224GF/103GS
———————
LA POSIZIONE NEL RANKING FIFA ALLA VIGILIA DI RUSSIA 2018
Serbia: 34
Brasile: 2

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy