Russia 2018 – Tantissimi allenatori esordienti. Tabarez è il decano. Il “caso” del CT dell’Iran

Russia 2018 – Tantissimi allenatori esordienti. Tabarez è il decano. Il “caso” del CT dell’Iran

Numeri, statistiche e curiosità dei 32 allenatori che siederanno in panchina nella rassegna mondiale

di Stefano Romagnoli

In Russia ci sono 23 tecnici esordienti, 1 campione del mondo (in carica), 1 finalista sconfitto (nel 2010) e 7 reduci da Brasile 2014. Attenzione, non è l’incipit di una storiella umoristica, ma la descrizione molto sommaria degli strateghi che saranno impegnati nella prossima competizione iridata.
Praticamente i due terzi dei 32 “mister” che daranno la caccia alla Coppa del Mondo saranno all’esordio nel torneo che prese forma col congresso di Amsterdam del 1928.
************************
Leggi anche: Russia 2018 – Ecco le “magnifiche 7” del mondiale, le uniche imbattute! Poi c’é il “miracolato” Panama…
************************
L’unico ad avere alzato al cielo il trofeo disegnato da Gazzaniga è Joachim Löw (Germania) che quattro anni fa, dall’altra parte dell’oceano, trionfò con la Germania. Ad uno storico successo andò vicino Bert Van Marwijk (Australia) nell’edizione del 2010, seduto sulla panchina dell’Olanda fu superato in finale dalla Spagna solo ai tempi supplementari. L’Argentina è la nazione con più rappresentanti in panchina, ben 4 (Sampaoli [Argentina], Pekerman [Colombia], Gareca [Perù] e Cuper [Egitto]), seguita dalla Spagna a quota 3 (Hierro [Spagna], Martinez [Belgio] e Pizzi [Arabia Saudita]).
Russia 2018 Convocati per clubSono 4 i coach che vantano almeno una partecipazione al torneo targato Fifa: Fernando Santos (Grecia 2014); Didier Deschamps (Francia 2014); Jorge Sampaoli (Cile 2014); oltre al già citato Van Marwijk. Altri 4 ostentano già 2 edizioni iridate nel curriculum: José Pekerman (2006 e 2014); Carlos Queiroz (2010 e 2014); Hernán Gómez (1998 e 2002); e il campione in carica Löw (2010 e 2014).
Infine, il tecnico con più partecipazioni all’attivo, fra l’altro tutte con la stessa rappresentativa, l’Uruguay, è Oscar Washington “El maestro” Tabarez (1990, 2010 e 2014).
Per forza di cose Tabarez risulta anche quello con più caps, 15, davanti a Löw, 14, e Pekerman, 10.
Curiosità: nella prima fase della competizione, quella con i gironi all’”italiana”, ci sarà un solo incrocio fra tecnico ed una sua ex squadra mondiale. Avverrà il 25 giugno 2018 in occasione di Iran-Portogallo, con Carlos Queiroz oggi sulla panchina iraniana e che nel 2010 in Sudafrica guidò i lusitani.
Graduatoria degli allenatori che siederanno in panchina in questo mondiale in base al numero di partecipazioni ai mondiali
3 Tabarez (Uruguay)
2 Gómez  (Panama)
2 Queiroz  (Iran)
2 Löw  (Germania)
2 Pekerman  (Colombia)
1 Santos  (Portogallo)
1 Deschamps  (Francia)
1 Sampaoli  (Argentina)
1 Van Marwijk  (Australia)
Maglie ritirate in ItaliaGraduatoria degli allenatori che siederanno in panchina in questo mondiale in base al numero di gare giocate (tra parentesi il miglior piazzamento ottenuto)
15 Tabarez  [URU]  (finale 3° posto)
14 Löw [GER] (Campione del Mondo)
10 Pekerman [COL]  (quarti)
07 Queiroz  [IRA] (ottavi)
07 Van Marwijk [AUS]  (finale 1° posto)
06 Gómez [PAN]  (fase a gironi)
05 Deschamps  [FRA]  (quarti)
04 Santos  [POR]  (ottavi)
04 Sampaoli   [ARG]  (ottavi)
*************************************************
CLICCA PER LEGGERE IL RANKING FIFA AGGIORNATO

*************************************************
Di seguito trovate i link per consultare i nuovi Ranking UEFA con cui inizierà la stagione europea 2018-19:
>>> Nuovo Ranking UEFA per club – “Scarti” fatali per il Milan, i rossoneri perdono 33 posizioni! Sale la Roma
>>> Nuovo Ranking UEFA per Nazioni – Gli “scarti” ci aiutano: il distacco dell’Italia dal 2° posto scenderà a meno di un punto!
Coppa del Mondo Albo d'oroLEGGI ANCHE:
– I nomi delle squadre qualificate per la Champions League 2018-19
– Le teste di serie e tutte le fasce dei sorteggi della prossima Champions League
– Primavera 1 – L’Inter bissa il successo dello scorso anno
– Ranking UEFA per Nazioni – L’Italia chiude il 2017-18 al 3° posto
Svezia 1958

 

 

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy