Numeri Calcio
I migliori video scelti dal nostro canale

Debuttanti niente male in Conference

Conference League – Le matricole stupiscono: tre debuttanti passano il turno!

Conference League – Le matricole stupiscono: tre debuttanti passano il turno! - immagine 1

Buon risultato da parte delle esordienti in una competizione UEFA. Il Lask vince addirittura il girone, due vanno agli spareggi

Lorenzo Topello

Di invitate al ballo ce ne sono state tantissime, e provenienti dai Paesi più disparati.

La Conference League, la nuova competizione UEFA istituita appositamente per dare spazio alle formazioni tradizionalmente meno in evidenza in Europa, è pienamente riuscita nell'obiettivo. Al sorteggio della prima storica fase a gironi della competizione, infatti, su 32 squadre avevano partecipato ben 11 formazioni che mai nella loro storia avevano preso parte ai gironi di un torneo UEFA (gironi che sono stati istituiti nel 2004/05 per la Coppa UEFA e nel 1991-92 per la Champions League).

Un gran ballo di debuttanti, che ha visto "sopravvivere" alla fase a gironi tre formazioni. Una ha vinto addirittura il proprio raggruppamento: si tratta del Lask Linz, che ha avuto la meglio su Maccabi Tek Aviv, HJK e Alashkert.

Due invece hanno raggiunto il traguardo del secondo posto valido per il playoff per entrare nelle migliori sedici. Sono i norvegesi del Bodo Glimt (inseriti nel gruppo della Roma a cui hanno rifilato un assurdo 6-1 in Norvegia) e i danesi del Randers, secondi alle spalle dell'AZ Alkmaar.

Eliminate, invece, le altre otto debuttanti storiche. Oltre ai gibilterrini del Lincoln, si tratta di Flora Tallinn (Estonia), Union Berlino (Germania), Jablonec (Repubblica Ceca), Alashkert (Armenia), HJK (Finlandia) e Mura (Slovenia).

Pubblicità NumericalcioRanking UEFA