Serie A, si riparte il 19 giugno con Atalanta-Sassuolo. Coppa Italia, si discute ancora

Serie A, si riparte il 19 giugno con Atalanta-Sassuolo. Coppa Italia, si discute ancora

Assemblea e Consiglio di Lega conclusi. La ripresa da Bergamo anche nel ricordo delle vittime del Covid. Spunta l’idea di rinviare la finale di Coppa Italia

di redazione nc.it
serie-a

La Serie A riprenderà il 19 giugno con il recupero di AtalantaSassuolo. Manca soltanto la comunicazione ufficiale, ma questa è la linea. Si è scelta una città-simbolo, probabilmente la più colpita dal Covid-19. Bergamo come messaggio di rinascita, dunque. Sperando che il campionato, dopo essere ripartito, possa poi giungere alla conclusione senza intoppi. Il 20 giugno spazio agli altri recuperi InterSampdoria, TorinoParma e H. VeronaCagliari, e poi il campionato potrà proseguire con la disputa delle altre giornate, con tutte le squadre “alla pari”, con lo stesso numero di partite giocate. Il Pd del Lazio ha proposto di ripartire con un minuto di raccoglimento su tutti i campi, rivolgendo un appello al presidente della Figc.

Coppa Italia

Il 13 giugno dovrebbe giocarsi la semifinale di ritorno di Coppa Italia [CLICCA] JuventusMilan e il giorno successivo NapoliInter. Ma si discute ancora per trovare un accordo sulle date. Prende corpo l’ipotesi di chiedere al Governo la possibilità di anticipare le due semifinali di qualche giorno. E anche per la data della finale è ancora tutto in alto mare, il confronto continua.

Da decidere

Poi c’è il nodo degli orari: i calciatori contestano l’idea della Lega di dividere le partite in tre fasce: 17:15, 19:30 e 21:45. D’estate, dicono i giocatori, fa troppo caldo per scendere in campo di pomeriggio.
Gazzetta.it

Pubblicità Numericalcio

Italiani in “astinenza” cercano in rete le partite che hanno fatto la storia. Nazionale e Inter le più “cliccate”

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy