Il primo ed ultimo successo azzurro in Spagna contro le “furie rosse” lo ottenne il “Grande Torino” prima della strage. Numeri e curiosità della gara

Numeri, statistiche e curiosità di Spagna-Italia. Gli azzurri hanno subito 5 sconfitte nelle ultime 5 trasferte iberiche contro la nazionale spagnola

di Roberto Vinciguerra, @RobWinwar
Qualificazioni mondiali

L’Italia affronterà, in generale, la Spagna per la 37° volta. Il bilancio globale è leggermente positivo per gli azzurri in virtù degli 11 successi, 15 pareggi e 10 sconfitte, con 43 reti realizzate e 37 subite.

L’ultimo successo azzurro è datato 27 giugno 2016, ossia nell’ultima gara disputata contro gli iberici, in occasione degli scorsi Europei, che vide l’affermazione degli azzurri per 2-0 a Parigi.

L’ultima vittoria delle furie rosse risale, invece, al 5 marzo 2014, quando a Madrid l’undici di Del Bosque superò, in amichevole, la nazionale azzurra per 1-0.

Per quello che concerne le gare valide per le manifestazioni ufficiali, per ritrovare l’ultima vittoria della Spagna sull’Italia dobbiamo risalire al primo luglio 2012, Spagna-Italia 4-0 a Kiev nella finale del campionato Europeo.

L’Italia può contare su un bilancio altamente positivo per quello che concerne le 14 gare disputate contro la Spagna valevoli per competizioni ufficiali. Tra Olimpiadi (disputate fra Nazionali maggiori), Mondiali, Europei e Confederations Cup, infatti, la Spagna può contare solo 3 successi contro gli azzurri maturati nei tempi regolamentari (il primo risaliva addirittura al 2 settembre 1920, per 2-0 in occasione delle Olimpiadi di Anversa). Negli altri 11 incroci la nazionale iberica ha conseguito contro gli azzurri 6 sconfitte e 6 pareggi.

L’ultimo confronto fra le 2 nazionali risale al 6 ottobre 2016, Italia-Spagna 1-1 (disputata a Torino) in occasione della gara d’andata.

Gli azzurri scenderanno ufficialmente in campo per la quinta volta nel corso di questo 2017 (in cui hanno sempre vinto) e per la sesta volta a Madrid, la quinta al “Santiago Bernabeu”.
Entriamo nel dettaglio.
Il 27 marzo 1949 l’Italia batté, in amichevole, la Spagna per 3-1 in occasione della prima trasferta in terra madrilena. Quella gara vittoriosa della Nazionale azzurra in terra iberica (attualmente anche l’unica contro le furie rosse) è passata anche alla storia in quanto fu l’ultima apparizione in azzurro dei giocatori del “Grande Torino” prima della strage di Superga, che, come tutti sappiamo, causò la morte dell’intera squadra del Torino che, in quel periodo, oltre che dominare in Italia, rappresentava, considerato l’alto numero dei giocatori impiegati, anche la nazionale stessa (grazie al cui apporto, molto probabilmente, l’Italia avrebbe vinto i mondiali in Brasile l’anno successivo).
La seconda apparizione dell’Italia a Madrid è datata 21 febbraio 1970, ancora per un’amichevole contro la Spagna terminata 2-2. Anche la terza gara disputata a Madrid il 25 gennaio 1978 aveva un carattere amichevole e vide il successo degli iberici per 2-1 (prima vittoria per gli spagnoli nella capitale spagnola contro l’Italia).  La quarta gara dell’Italia giocata a Madrid (ultima al “Bernabeu”)  risale alla celebre finale della coppa del Mondo in Spagna, quando, l’11 luglio 1982, la nazionale di Bearzot si laureò per la terza volta campione del Mondo grazie al successo per 3-1 sulla Germania.

In generale, per riassumere, l’Italia ha giocato in Spagna contro la Spagna 10 gare, tutte amichevoli, riuscendo a vincere solo in un’occasione (quella del 1949); a pareggiare in 3 ed a perdere nelle altre 6 partite, l’ultima delle quali al “Vicente Calderon” di Madrid (per 1-0) il 5 marzo 2014. Per la precisione va evidenziato il fatto che nelle ultime 5 gare giocate dall’Italia in Spagna contro le furie rosse, la nazionale azzurra abbia riportato 5 sconfitte.
L’ultimo risultato positivo riportato dall’Italia in Spagna contro la nazionale ospitante risale al 21 febbraio 1970, quando l’Italia di Valcareggi pareggiò 2-2 al Bernabeu, in una delle gare sicuramente rimaste nella storia per le 4 reti realizzate in 14 minuti fra l’11° minuto ed il 25° minuto del primo tempo, ed anche per il fatto che, all’uno-due azzurro con Anastasi e Riva, la Spagna rispose con 2 reti, anzi, 2 autoreti del libero azzurro Salvadore. (anche se, sul secondo autogol, l’ex libero della Juventus ebbe modo di dire che glielo avevano attribuito nonostante non avesse toccato il pallone).

Il tecnico Ventura guiderà per la 11° volta la nazionale italiana. Il suo bilancio da commissario unico azzurro è di 6 vittorie, 3 pareggi ed una sconfitta.

Per l’Italia si tratterà della 104° gara valida per un girone di qualificazione alla fase finale di un campionato del Mondo. Il bilancio è nettamente positivo: 72 successi, 24 pareggi e solo 7 sconfitte, l’ultima delle quali risalente addirittura al 9 ottobre 2004 (Slovenia-Italia 1-0 a Celje). Tradizione, quindi, ampiamente positiva quella dell’Italia nelle fasi dei gironi eliminatori di qualificazione ai mondiali, tanto che, dopo quella sconfitta contro la Slovenia gli azzurri hanno inanellato una serie di 33 risultati positivi (23 successi e 10 pareggi).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy