Qual. Euro femm. – Italia-Israele 12-0. Azzurre all’Europeo a suon di gol!

La diretta testuale di Italia-Israele, valida per le qualificazioni al campionato Europeo femminile

di Roberto Vinciguerra, @RobWinwar

Segui su Numericalcio il tabellino e la diretta testuale di Italia-Israele femminile

EURO 2022 FEMM.
QUALIFICAZIONI
Firenze – Stadio “A. Franchi”
12 0
RETI: 3 Giacinti, 5 Bonansea, 13 Giacinti, 19 David aut., 30 Girelli, 44 Salvai, 45+1 Rosucci rig., 54 Sabatino rig., 67 Caruso, 70 Sabatino, 81 Bonansea, 90+1 Giugliano
Risultato finale
GIRONE ITALIA:
> RISULTATI <
> CLASSIFICA <
DIRETTA TESTUALE
ITALIA (4-3-3) – Giuliani; Bergamaschi [58 Di Guglielmo], Gama (K) [65 Caruso], Salvai, Bartoli [46 Glionna]; Cernoia, Rosucci [46 Boattin], Giugliano; Giacinti, Girelli [46 Sabatino] , Bonansea
A disp.: Schroffenegger (P), Durante (P), Linari, Tarenzi, Serturini, Fusetti, Tucceri Cimini
All.: M. Bertolini
———
ISRAELE (3-4-3) Rubin; Ozel, David, Shanab  [85 Zelikowitz]; Michaeli [46 Revaha], Sofer [46 Seiden], Sendel (K), Hazan; Shtainshnaider [85 Rahamim], Selimhodzic, Avital [46 Biton]
A disp.: A. Cohen (P), Beilin (P), Been,  Faingezicht, Y. Cohen, Rantissi, Sharabi
All.: 
G. Burstein

———
Arbitro: Ivana Martinčić (CRO)
[Rodjak Karšić-Petravić]
IV uff.: Bolić (CRO)
——
Ammoniti: 25 Selimhodzic (Is)
Espulsi:
Recuperi: 2′ p.t. – 2′ s.t.

DIRETTA TESTUALE

90+2 – TERMINA LA GARA. DOMINIO ASSOLUTO DELLE AZZURRE CHE SI QUALIFICANO DIRETTAMENTE AL CAMPIONATO EUROPEO
-> CLICCA PER LEGGERE LA CLASSIFICA DEL GIRONE “B” E LE NAZIONALI GIA’ QUALIFICATE

90+1 – DODICESIMO GOL ITALIA! Anche Giugliano entra a referto nel tabellino dei marcatori grazie ad un rasoterra da fuori area

85 – Cernoia ci prova su punizione, palla sopra la traversa

81 – UNDICESIMO GOL ITALIA! Ottimo assist di Giugliano per Bonansea che, sola davanti al portiere, deposita facilmente in rete

76 – Infortunio per la Giacinti, la quale deve abbandonare il campo senza poter essere sostituita. Azzurre in 10 nell’ultimo quarto d’ora

70 – DECIMO GOL ITALIA! Devastante azione sulla sinistra della Bonansea che serve a Sabatino un assist infallibile

67 – NONO GOL ITALIA! Ottimo stacco di testa di Caruso su corner di Cernoia, sul quale Rubin non può opporsi

64 – Primo tentativo delle israeliane con Selimhodzic, il cui bel fendente dal limite esce di poco sopra la traversa

57 – Azzurre ancora vicine al gol questa volta grazie ad un intervento sbagliato di Rubin, che stava per deviare nella propria porta un cross di Cernoia

54 – OTTAVO GOL ITALIA! A segno anche la neo entrata Sabatino su rigore (concesso per un fallo di Biton su Sabatino)


47 –
Giacinti vicina all’ottavo gol. Le azzurre cominciano subito all’attacco

46 – COMINCIA LA RIPRESA. TRE CAMBI PER PARTE

45+2 – TERMINA IL PRIMO TEMPO. DOMINIO ASSOLUTO DELLE AZZURRE
-> CLICCA PER LEGGERE LA CLASSIFICA AGGIORNATA DEL GIRONE “B” E LE NAZIONALI GIA’ QUALIFICATE

45+1 – SETTIMO GOL ITALIA! Rosucci spiazza Rubin su rigore (concesso per un fallo di Michaeli su Giugliano)


44 – SESTO GOL ITALIA! Salvai di testa, sugli sviluppi di un corner, partecipa alla festa azzurra

 

40 – Incredibile! Italia vicina al sesto gol. Sull’ottima deviazione di Giacinti sotto porta, la palla, smorzata da una deviazione di Rubin, assume un effetto particolare al punto che, prima, si avvicina alla linea di porta per poi allontanarsi

38 – Ottimo fraseggio offensivo delle azzurre, culminato con la conclusione alta di poco sopra la traversa di Bonansea

32 – Cernoia vicina alla realizzazione personale con un bel sinistro deviato in corner da Rubin. Azzurre scatenate

30 – QUINTO GOL ITALIA! Devastante colpo di testa di Girelli su angolo di Cernoia. Niente da fare per Rubin

 

27 – Cernoia, ben imbeccata da Bonansea, fallisce un “rigore in movimento” nel cuore dell’area avversaria. Le azzurre cercano la quinta realizzazione

25 – Ammonita Selimhodzic per un brutto intervento su Cernoia

19 – POKER ITALIA!Questa volta fanno tutto le israeliane: su un retropassaggio di David il portiere Rubin si fa cogliere completamente impreparata e la palla ruzzola solitaria in rete nella maniera più assurda

 

16 – Giugliano da lontano prova a bucare per la quarta volta la porta israeliana, Rubin si allunga e devia in corner

13 – TRIS ITALIA! Con la difesa israeliana inutilmente alta, è abile Cernoia a cercare il fondo per poi crossare al centro dove Giacinti deve solo depositare in rete di testa


10 –
Ottimo colpo di testa di Girelli da corner, neutralizzato da Rubin. Azzurre vicine al terzo gol

9 – La bandierina ferma in off side una scatenata Giacinti

5 – RADDOPPIO ITALIA! Ottimo assist di Giacinti che di testa pesca bene la Bonansea al centro dell’area. Il tentativo di testa dell’attaccante juventina viene fermato, in un primo momento, dal portiere avversario, il quale, poi, cade rovinosamente su una compagna di squadra, lasciando alal Bonansea la possibilità di ribadire in rete a porta sguarnit

3 – GOL ITALIA! Bell’azione di Bergamaschi che verticalizza per Giacinti la quale infila il portiere avversario in uscita sotto le gambe


2 –
Subito in attacco le azzurre alla ricerca dei due gol (di scarto) che permetterebbero l’accesso diretto alla fase finale del Campionato Europeo

1 – Le azzurre muovono il primo pallone della gara

Le squadre schierate a centrocampo osservano il minuto di raccoglimento in memoria di Mauro Bellugi e delle vittime dell’agguato nella Repubblica Democratica del Congo, nel quale hanno perso la vita l’ambasciatore italiano Luca Attanasio e il carabiniere Vittorio Iacovacci.

L’ITALIA SCENDE IN CAMPO CON LA DIVISA INTERAMENTE AZZURRA. COMPLETO BIANCO PER LE ISRAELIANE

 

CLICCA PER LEGGERE
LA CLASSIFICA AGGIORNATA DEL GIRONE “B” E LE NAZIONALI GIA’ QUALIFICATE
I RISULTATI DELLE GARE GIOCATE
LE PROSSIME GARE IN PROGRAMMA
TABELLINI GARE ITALIA

 

L’Artemio Franchi di Firenze si appresta ad ospitare un’altra serata a forti tinte azzurre. La Nazionale Femminile oggi (ore 17.30) sfiderà Israele nello stadio dove quasi tre anni fa festeggiò la qualificazione al Mondiale francese. Cambia la competizione, ma l’obiettivo è sempre lo stesso: vincere e conquistare il pass per l’Europeo che si terrà nell’estate del 2022 in Inghilterra.
Le premesse, nelle settimane che hanno preceduto questo fondamentale match, erano diverse e alquanto ingarbugliate, dato che si pensava che l’Italia – per rientrare tra le migliori seconde e qualificarsi alla fase finale di EURO 2022 senza passare dai temuti spareggi – avrebbe dovuto battere Israele con sei gol di scarto. Ma lo scenario, grazie al successo della Finlandia contro il Portogallo (Gruppo E), è totalmente cambiato: alle Azzurre ‘basterà’ vincere segnando almeno due reti.

Insomma, il destino della Nazionale è più che mai nelle mani e nei piedi delle ragazze di Milena Bertolini, contro un avversario ostico e aggressivo, ma in una situazione certamente meno difficile. “Dobbiamo vincere a tutti i costi e quindi un po’ di pressione c’è – ha dichiarato la Ct in conferenza stampa – per continuare il nostro percorso di crescita è fondamentale saper gestire queste pressioni. In questi giorni abbiamo lavorato bene, con entusiasmo e attenzione, studiando le caratteristiche avversarie e concentrandoci sui nostri punti di forza. Le ragazze hanno fatto il massimo, siamo pronte per questo appuntamento”. Contro le israeliane mancherà Alia Guagni, costretta a rinunciare nuovamente alla convocazione a causa di un infortunio . “Mi dispiace per Alia, è una delle calciatrici più forti che abbiamo e sappiamo quanto tenga alla maglia azzurra. Ci mancherà, giocheremo anche per lei”.

In campo, nella magica serata che andò in scena al ‘Franchi’ l’8 giugno del 2018, davanti a circa 6.500 spettatori accorsi ad applaudire e festeggiare le Azzurre, c’era anche Sara Gama, pronta a conquistare con le sue compagne questo nuovo fondamentale traguardo. “In questo stadio abbiamo scritto una pagina di storia ed è quindi sempre bello giocarci – queste le parole del capitano prima dell’allenamento di rifinitura – ma nello sport bisogna sempre guardare al futuro, proiettandosi sui nuovi obiettivi da centrare. Siamo qui per questo”.

Nonostante la posta in palio e l’obbligo di portare a casa i tre punti, Gama non vuole sentir parlare di pressione: “Il modo migliore per gestirla è allenarsi al meglio – ha aggiunto – lo abbiamo fatto durante i 9 giorni di ritiro e domani saremo padrone del nostro destino. Dovremo approcciare la gara con lo spirito giusto per non vanificare gli sforzi fatti durante questo lunghissimo percorso di qualificazione. Manca l’ultimo sforzo”.

Prima della gara verrà osservato un minuto di raccoglimento in memoria di Mauro Bellugi e delle vittime dell’agguato nella Repubblica Democratica del Congo, nel quale hanno perso la vita l’ambasciatore italiano Luca Attanasio e il carabiniere Vittorio Iacovacci.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy