Sfida social per gli highlights di Russia 2018: asta tra Facebook, Twitter e Snapchat

Negli Stati Uniti i giganti del social network vogliono trasmettere gli highlights di Russia 2018

di redazione nc.it

Asta social per gli highlights dei Mondiali 2018 sul web. Secondo quanto riporta Bloomberg, infatti, i colossi dei social network starebbero preparando un’offerta per assicurarsi i diritti sul web negli Usa per la prossima Coppa del Mondo, che si disputerà tra un anno in Russia.

In corsa ci sarebbero Facebook, Twitter e Snapchat, che avrebbero offerto decine di milioni di dollari a 21st Century Fox (che detiene i diritti negli Usa) per assicurarsi la possibilità di mettere online sulla propria piattaforma gli highlights delle gare in Russia, in programma dal 14 giugno dell’anno prossimo. La stessa Fox, però, non avrebbe ancora deciso se venderli in esclusiva ad un unico acquirente, oppure dividerli tra le varie piattaforme social, come riporta Bloomberg citando come fonte due soggetti vicini al dossier.

La società di Murdoch potrebbe così in parte rientrare dell’investimento per acquisire i diritti negli Usa: si parla di 400 milioni di dollari per un accordo riguardante più edizioni dei Mondiali. Non solo: vendere gli highlights ai social permetterebbe anche di promuovere la propria copertura dei Mondiali stessi, che negli Usa hanno attirato sempre maggior interesse (la finale tra Germania e Argentina del 2014 è stata vista in tv da più di 25 milioni di telespettatori negli Stati Uniti, la partita di calcio più vista nella storia degli Usa).

Facebook, Twitter e Snapchat, invece, puntano ad entrare sempre più nel mondo dei diritti televisivi del calcio. In particolar modo, l’azienda di Mark Zuckerberg punta a replicare, almeno in parte, l’accordo con Fox per quanto riguarda le partite della Champions League 2018/21. Ma, stando a Bloomberg, potrebbero non essere gli unici soggetti interessati per quanto riguarda i diritti sugli highlights dei Mondiali 2018 sul web: si fanno anche i nomi di YouTube, Amazon (che ha comprato per circa 50 milioni di dollari i diritti delle gare del Thursday Night dell’NFL, il campionato di football americano) e Verizon. (calcioefinanza.it)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy