Play off Russia 2018 – Italia, adesso è davvero dura

Play off Russia 2018 – Italia, adesso è davvero dura

Alla Friends Arena di Solna, gli Azzurri sono battuti 1-0 dalla Svezia nell’andata degli spareggi di qualificazione: decide nella ripresa un tiro di Jakob Johansson deviato da Daniele De Rossi. Palo di Darmian, lunedì il ritorno a San Siro.

di redazione nc.it

Si complica il cammino dell’Italia verso Russia 2018. Alla Friends Arena di Solna, nell’andata degli spareggi di qualificazione al Mondiale, la nazionale di Giampiero Ventura si arrende 1-0 alla Svezia: è un tiro di Jakob Johansson deviato da Daniele De Rossi a condannare al ko gli Azzurri (CLICCA PER CONSULTARE TUTTE LE STATISTICHE DELLA GARA).

Lunedì prossimo allo Stadio Meazza, in occasione del ritorno, servirà la partita perfetta all’Italia – stasera a corto di idee – per aver ragione della squadra guidata Janne Andersson e timbrare il pass per il Mondiale che finora le è sfuggito sono una volta, nel 1958.
L’Italia, schierata da Ventura con il 3-5-2, sfiora subito il vantaggio in avvio, ma il colpo di testa del “Gallo” Andrea Belotti – regolarmente tra i titolari a causa dell’infortunio di Simone Zaza – termina di poco a lato. I padroni di casa rispondono con un destro dal limite di Ola Toivonen, che non inquadra lo specchio della porta difesa da Gianluigi Buffon.

I brividi al capitano azzurro li mette Emil Forsberg, che sfiora l’incrocio dei pali con un gran destro a giro, successivamente è Marco Parolo che arriva in ritardo sul bel centro di Matteo Darmian. Prima dell’intervallo il portiere della nazionale, dopo un mancato rinvio di Giorgio Chiellini, si salva in uscita prima su Marcus Berg e poi su Toivonen.

Antonio Candreva, in avvio di ripresa, “scalda” le mani a Robin Olsen, poi la Svezia è costretta al primo cambio: fuori Albin Ekdal – un passato con Juventus, Siena, Bologna e Cagliari – dentro Johansson. Al 61’ la nazionale di Andersson sblocca il risultato. Sugli sviluppi di una rimessa laterae, il pallone arriva proprio al neo-entrato Johansson, che calcia e trova la deviazione di De Rossi che mette fuori causa Buffon.

La mossa di Ventura è immediata, con l’interista Éder che prende il posto di Belotti. L’Italia sembra scuotersi, Darmian indovina un gran destro da fuori area ma centra un clamoroso palo. Dalla parte opposta è Buffon a mettere una pezza sul tentativo di Viktor Claesson. Arriva anche il momento di Lorenzo Insigne, che sostituisce Verratti: gli Azzurri passano al 4-2-4.

Gli Azzurri non trovano spazi, malgrado i cinque minuti di recupero le occasioni scarseggiano se si eccettua un destro di Insigne che finisce largo. Vince la Svezia 1-0: i ragazzi di Ventura lunedì a Milano dovranno sfoderare una grande prestazione.

UEFA.COM

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy