Serie A – E i gol di “scorta”? Sono in netto calo…

Rispetto alle prime 2 giornate dello scorso campionato abbiamo assistito ad una caduta verticale dei gol dei “panchinari”

di Roberto Vinciguerra, @RobWinwar
Serie A

Nel campionato dei record di Serie A dello scorso anno uno dei dati sicuramente più interessanti da evidenziare era rappresentato dalle tante reti segnate dai cosiddetti “panchinari”, cioé dai giocatori andati in gol da subentrati.
Il trend dell’inizio di questo campionato, sotto questo aspetto, è stato completamente diverso rispetto, ad esempio, alle prime due giornate dello scorso campionato.
I numeri sono abbastanza eloquenti: nelle prime 2 giornate dello scorso campionato furono ben 15 i gol segnati da giocatori entrati a gara in corso (10 nel primo turno e 5 nel secondo). Queste realizzazioni rappresentarono il 23,4% di tutti i gol segnati nelle prime 2 giornate (quasi uno su quattro in media). Non solo. Ben 4 di queste 15 “pancareti” furono determinanti ai fini del risultato di 3 gare: Higuain per Juventus-Fiorentina 2-1, doppietta di Mertens in Pescara-Napoli 2-2 e Cataldi in Atalanta-Lazio 3-4.

Le prime 2 giornate di questo campionato hanno visto segnare solo 3 giocatori subentrati a gara in corso e, solo in un caso, questa realizzazione è stata decisiva ai fini del risultato (quella di Rizzo nel recente SPAL-Udinese 3-2). Non hanno inciso sul finale di gara, invece, i gol di Pazzini (su rigore) contro il Napoli alla prima giornata e quello di Rog contro contro l’Atalanta nel secondo turno.
Rispetto alle prime 2 giornate dello scorso anno dobbiamo registrare anche il pesante calo della percentuale delle reti dei “panchinari” sul totale, visto che, attualmente, rappresentano solo il 5,6% (quasi uno su 20 in media).


**************************************************

LEGGI ANCHE:
– Serie A – Il resoconto completo dei 150 giocatori impegnati con le nazionali
– Serie A – VAR o non VAR, la durata media delle gare è salita solo dell’1% (ma è scesa quella del gioco effettivo…)
– Ranking FIFA – L’Italia perde 5 posizioni e tocca, nuovamente, il minimo storico

**************************************************

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy