Coppa Italia – L’Atalanta è una mezza bestia nera(zzurra) della Juventus. Nel 1960 la “monetina” premiò i bianconeri

Coppa Italia – L’Atalanta è una mezza bestia nera(zzurra) della Juventus. Nel 1960 la “monetina” premiò i bianconeri

Statistiche, numeri e curiosità di Juventus-Atalanta, gara valida per il ritorno delle semifinali di Coppa Italia

di Roberto Vinciguerra, @RobWinwar

Juve-Atalanta 8-8L’Atalanta disputa le semifinali di Coppa Italia per la quinta volta nella sua storia, dopo esserci riuscita nel 1963 (anno in cui vinse questa manifestazione), nel 1987 (quando venne battuta in finale dal Napoli), nel 1989 (quando venne sconfitta in semifinale dal Napoli) e nel 1996 (quando venne sconfitta in finale dalla Fiorentina). Interessante notare come il quadro delle semifinaliste in questa manifestazione (ossia Atalanta, Juventus, Lazio e Milan) sia totalmente inedito per quello che concerne la storia di questa manifestazione.

Per la Juventus, invece, si tratta della 23° semifinale di Coppa Italia della sua storia, manifestazione di cui, ricordiamo, detiene il primato di successi (12). Per 17 volte la squadra bianconera è riuscita a staccare il pass per la finale, mentre in 5 occasioni la sua corsa è terminata nel penultimo turno.

Da evidenziare il fatto che la Juventus sia reduce da 3 semifinali negli ultimi 3 anni in cui ha sempre passato turno e, successivamente, vinto anche il titolo. L’ultima squadra ad avere eliminato la Juventus in semifinale di Coppa Italia è stata la Lazio nella stagione 2012-13 (dopo il pareggio di Torino la squadra capitolina si impose all’Olimpico 2-1).

Atalanta e Juventus si affronteranno per la 15° volta in questa competizione. Il bilancio vede una netta prevalenza di pareggi (ben 6), e una leggera supremazia della Juventus (5 successi contro i 3 degli orobici). I bianconeri possono vantare l’imbattibilità interna contro l’Atalanta, considerato che, su 5 gare disputate hanno conseguito 4 successi ed un pareggio. Le 2 squadre si erano affrontate anche nella scorsa edizione in occasione degli ottavi di finale e la Juventus ebbe la meglio sui nerazzurri grazie ad un successo di misura (3-2). L’ultimo successo dell’Atalanta, invece, risale all’edizione 2004-05, quando vinse 2-0 a Bergamo la gara di andata degli ottavi di finale.

Per quello che concerne le eliminazioni negli scontri diretti dobbiamo sottolineare il bilancio positivo della Juventus, in grado di eliminare l’Atalanta in 5 occasioni (1938 [quarti], 1960 [quarti], 1992 [terzo turno], 2002 [quarti] e 2017 [ottavi]), a differenza delle 2 volte in cui ci sono riusciti gli orobici (1996 [terzo turno] e 2005 [ottavi]).

Tra le gare più memorabili da ricordare c’é sicuramente il 6-0 con cui la Juventus si impose sull’Atalanta il 6 gennaio 1938 a Torino in occasione della gara “secca” valida per i quarti di finale. Interessante ricordare come, in quella partita andarono a segno entrambi i fratelli Borel (un gol per Aldo e 2 del più celebre “farfallino), senza scordare che, sempre in quell’incontro, la Juventus schiero nell’undici titolare ben 2 coppie di fratelli: Mario e Giovanni Varglien e, come detto, i due Borel.

Decisamente unico fu l’epilogo, invece, di Atalanta-Juventus del 6 aprile 1960, valido per i quarti di finale (gara unica). Dopo che i tempi supplementari si erano chiusi sul punteggio di 2-2, vennero battuti i tradizionali 6 rigori per parte per decidere chi dovesse passare il turno. Dal dischetto sia l’Atalanta (con Marchesi) che la Juventus (con Montico) realizzarono tutti i 6 penalty a disposizione. La decisione finale venne presa dalla sorte, ossia dal lancio della “monetina” che premiò la Juventus.

Tabellone Coppa Italia – Giorno e orari delle gare di ritorno delle semifinali

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy