Supercoppa femminile – La Juventus si impone sulla Fiorentina ed alza la sua prima Supercoppa

Supercoppa femminile – La Juventus si impone sulla Fiorentina ed alza la sua prima Supercoppa

All’Orogel Stadium “Dino Manuzzi” di Cesena è stato assegnato il primo trofeo della stagione

di redazione nc.it

LIVE

SUPERCOPPA FEMMINILE 2020
[ALBO D’ORO]

OROGEL STADIUM
DINO MANUZZI
(CESENA)

Pubblicità Numericalcio

JUVENTUS-FIORENTINA  2-0
[Clicca per il tabellino]
RETI: 12 Girelli, 90+2 Staskova
Risultato finale

*CLICCA PER AGGIORNARE*
*LA PAGINA*

Clicca per leggere numeri e statistiche di:
-> FIORENTINA
-> JUVENTUS

CLICCA PER LA DIRETTA TESTUALE DELLA GARA SU:
-> JUVENEWS
-> VIOLANEWS


CLICCA PER LEGGERE:

-> CLASSIFICA “SERIE A” FEMM.
-> ALBO D’ORO SUPERCOPPA FEMM.

-> INIZIATIVA “NASTRO ROSA”

Pubblicità Numericalcio

Una gara che metterà di fronte – ancora una volta – le squadre che, nelle ultime tre stagioni, si sono spartite tutti i trofei messi in palio tra Campionato e Coppa Italia. Juventus e Fiorentina Women di nuovo avversarie, dopo la finale di coppa dello scorso aprile a Parma vinta dalle Bianconere e dopo la sfida scudetto di marzo (da record, con quasi 40.000 spettatori) dell’Allianz Stadium, che di fatto cucì lo scudetto sulle maglie delle ragazze di Rita Guarino.

Ma Juve-Fiorentina sarà una rivincita anche a parti invertite, perché lo scorso ottobre, al Picco di La Spezia, furono le Viola ad alzare la prima Supercoppa della loro storia, battendo in finale (1-0, gol di Mauro) proprio le piemontesi.

Gli ingredienti ci sono tutti per assistere ad un match suggestivo (calcio d’inizio domenica 27 ottobre, ore 12,30) e dal notevole impatto emotivo, che vedrà in campo molte delle ragazze celebrate per la loro cavalcata in azzurro agli ultimi Mondiali di Francia; sarà il primo trofeo in palio della nuova stagione, che segnerà l’esordio di TIMVISION come Title Sponsor delle principali competizioni organizzate dalla Divisione Calcio Femminile.

Cornice d’eccezione della manifestazione l’Orogel Stadium – Dino Manuzzi di Cesena, già teatro la scorsa estate di tre sfide durante la fase finale degli Europei Under 21 ospitata dall’Italia.

“Il Manuzzi è uno stadio bellissimo – ha sottolineato la presidente della Divisione Calcio Femminile, Ludovica Mantovani, nella conferenza stampa di presentazione della gara – e Cesena è una cornice perfetta per lo spettacolo di domani. Ringrazio le Istituzioni per quello che siamo riusciti a realizzare: dietro ogni grande evento, infatti, c’è sempre un lavoro di squadra”.

Domani (diretta radiofonica su Rai Radio1) la Juventus proverà ad alzare la prima Supercoppa femminile della sua storia: “Il ko patito in occasione della finale dello scorso anno a La Spezia – ha commentato il capitano delle Bianconere, Sara Gama – è stato un punto di svolta dell’ultima stagione perché abbiamo invertito la rotta dopo quella sconfitta. Domani sarà nuovamente una partita secca tra due grandi squadre che si sono ripetutamente affrontate negli ultimi anni”.

Nella memoria di tutti è rimasta la sfida Juventus-Fiorentina Women disputata all’Allianz Stadium lo scorso marzo, davanti a quasi 40.000 spettatori: “Non riesco a dimenticare – ha rimarcato in conferenza stampa Alia Guagni, con un pizzico di rammarico ancora presente – la traversa che ho colpito in quella partita. Come movimento, dobbiamo riuscire a prendere quello che ti bello abbiamo vissuto al Mondiale e riuscire portarlo nella nostra realtà, in Italia”.

“Domani – ha commentato il tecnico delle Viola, Antonio Cincotta – si giocherà una sfida su equilibri molto sottili: sarà una partita che potrebbe essere decisa da singoli episodi. In questa conferenza ci tengo particolarmente a dimostrare pubblicamente la stima che nutro nei confronti di Rita Guarino, una grande allenatrice che già ai tempi in cui era alla guida della Nazionale Under 17 femminile chiamavo per chiederle consigli”.

Proprio il tecnico della Juventus ha sottolineato in conferenza stampa la reciproca conoscenza delle due squadre: “Ormai come avversari non abbiamo più segreti e abbiamo preparato la sfida con questa consapevolezza. Giocheremo ovviamente per vincere, ma alzare un trofeo è sempre complicato”.

La presidente della Divisione Calcio Femminile, Ludovica Mantovani, al termine della conferenza ha consegnato due targhe al vicesindaco e assessore allo Sport del Comune di Cesena, Christian Castorri, e al presidente del Cesena, Corrado Augusto Patrignani, per ringraziarli della collaborazione nell’organizzazione dell’evento.

“Siamo orgogliosi come città – ha sottolineato il vicesindaco Castorri – di poter ospitare un evento di questa caratura. Crediamo molto nel dare visibilità al movimento del calcio femminile”.

“Ringrazio la Federazione – ha chiosato il presidente del Cesena, Patrignani – per aver scelto Cesena per ospitare un evento così importante”.

Pubblicità Numericalcio

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy