Nazionale femminile – Martini: “Molti italiani si stanno avvicinando al calcio femminile grazie alle azzurre”

Nazionale femminile – Martini: “Molti italiani si stanno avvicinando al calcio femminile grazie alle azzurre”

Stasera alle 21 la nazionale affronta il Brasile per il primo posto nel girone. Mattia Martini, manager dell’Atletico Madrid, sottolinea l’affetto degli italiani nei confronti delle “ragazze mondiali” e prevede una svolta decisiva nella crescita del nostro movimento.

di stefanograssi

È il giorno di Italia – Brasile, sfida decisiva per stilare la classifica del gruppo C.
La Nazionale di Milena Bertolini, reduce dai due successi contro Australia (2-1) e Giamaica (5-0) e già qualificata agli ottavi di finale, comanda il girone con 6 punti, seguita da Brasile e Australia a 3 punti e Giamaica a 0.
In caso di vittoria o pareggio contro le verdeoro (o se perde con un gol di scarto contro il Brasile e l’Australia batte la Giamaica segnando meno di 5 reti di scarto) l’Italia affronterà agli ottavi una tra Nigeria (3° del girone A) e Cina (3° del girone B). Se le azzurre dovessero classificarsi al secondo posto incontrerebbero la Norvegia (2° del girone A), arrivare al terzo posto significherebbe giocarsi l’accesso ai quarti di finale contro la Francia (1° del girone A) o contro la Germania (1° del girone B).
**********************
LEGGI ANCHE:
–  Euro U21 2019 – Esordio ok per gli azzurrini. Bene Austria e Germania. Tutti i risultati
–  Mondiale femminile – Azzurre agli ottavi. Tutte le classifiche aggiornate
**********************

Mattia Martini, manager e consulente di mercato dell’Atletico Madrid Femenino, ci ha gentilmente rilasciato alcune dichiarazioni sulla gara Italia – Brasile e sulla crescita del movimento calcistico femminile italiano.

L’Italia è in testa alla classifica del girone a punteggio pieno con 6 punti in 2 gare, 7 reti realizzate e una subita. In quanti ci avrebbero scommesso?
I risultati dell’Italia sono stati felicemente sorprendenti, questo a prova di quanto il nostro calcio sia cresciuto e si stia conseguentemente attestando come uno dei più importanti movimenti a livello europeo e non solo. Ciò dovrà essere solo l’inizio perchè la differenza con altri paesi è ancora tanta, ma sono sicuro che a breve diventeremo uno dei primi tre campionati al mondo. Quindi anche la Nazionale si consoliderà con continuità nelle fasi finali di Europei e Mondiali.

Le azzurre hanno raggiunto la qualificazione agli ottavi ma la sfida con il Brasile è fondamentale per la classifica del girone. Che partita ti aspetti?
Mi aspetto una partita come le altre: da giocare umili ed accorte, senza troppo soffermarsi sul nome che porta l’avversario che avremo di fronte. È sempre il campo a giudicare.

Il Brasile ha attaccanti di alto livello: Marta, Andressa, Cristiane ma anche Ludmila da Silva, calciatrice che milita nel tuo Atletico Madrid insieme ad Elena Linari. Sarebbe un bel duello tra “colchoneros”.
Linari è un difensore di calibro internazionale, vanta una fisicità ed una tecnicità che difficilmente si trovano congiuntamente, mentre Ludmila è una attaccante offensivo che ha uno strappo impressionante sul lungo, potenza fisica e corsa in progressione sono le sue caratteristiche. Se le vedremo contro sarà un bel duello.

Tra le nazionali partecipanti chi ti ha impressionato per qualità del gioco e chi vedi come favorita?
La Francia. Ero alla partita inaugurale a Parigi, al Parco dei Principi: rigore tattico, qualità, forza. Attitudini queste equamente distribuite in tutte le calciatrici dell’organico transalpino. Inoltre è la squadra ospitante. La vedo favorita.

Quasi 3 milioni di italiani hanno visto in televisione le gare delle azzurre. Numeri impensabili fino a qualche anno fa. È solo l’euforia del Mondiale o in molti stanno rivalutando il binomio donna-calcio?
Qualcosa sta cambiando, non credo sia solo un’euforia dovuta al Mondiale. Tutti si stanno avvicinando con passione alle azzurre ed al nostro calcio. Ieri una signora anziana, sull’ottantina, mia vicina di casa ad Agliana, mi si è avvicinata e mi ha detto: “Ho visto la prima gara contro l’Australia. E sono brave, sai?! Da adesso in poi le seguirò tutte”.
Ecco, questo mi ha fatto riflettere… E forse siamo arrivati davvero al punto di svolta che noi tutti addetti ai lavori aspettavamo.

 

Stefano Grassi

******************************
LEGGI ANCHE:
– Tutte le classifiche del RANKING UEFA e RANKING FIFA 
– Classifica finale della “Scarpa d’Oro”

– L’Atalanta trionfa nel campionato “Primavera 1”
– ManCity e Liverpool “regine d’Europa”. Due italiane nella “Top Ten” europea
– Da Baresi a Pellissier, oltre venti anni di maglie ritirate in Italia
******************************

Champions League 2019-20 – La griglia della fase finale è quasi completa. Due italiane nelle prime due fasce

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy