Numeri Calcio
I migliori video scelti dal nostro canale

supercoppa italiana femminile

Supercoppa femminile – Juventus-Milan 2-1. Decisivo un autogol

Supercoppa femminile – Juventus-Milan 2-1. Decisivo un autogol

Il tabellino e la diretta testuale di Juventus-Milan, gara che assegna la Supercoppa femminile 2021

redazione nc.it

MARCATORI: 45+1 Grimshaw (M), 50 Bergamaschi aut. (J), 88 Girelli (J) | -> LEGGI RISULTATI E CLASSIFICA AGGIORNATA DI SERIE A FEMMINILE

Sabato 8 gennaio 2022, h.14:30 - Frosinone, stadio "B. Stirpe"
JUVENTUS
2-1
MILAN

- 8 gen

goal

DOPO 5 MINUTI DI RECUPERO ARRIVA IL TRIPLICE FISCHIO. LA JUVENTUS BATTE DI MISURA ED IN RIMONTA IL MILAN E VINCE LA SUA TERZA SUPERCOPPA DELLA SUA STORIA  -> LEGGI L'ALBO D'ORO DELLA SUPERCOPPA FEMMINILE

90

- 8 gen

CONCESSI 4 MINUTI DI RECUPERO

88

- 8 gen

goal

JUVENTUS IN VANTAGGIO!

Su un corner di Boattin, Girelli è abile a trovare un colpo di testa forte e preciso che si insacca alla spalle di Giuliani 

86

- 8 gen

Girelli ci prova direttamente su punizione. Giuliani si distende alla sua destra e, in tuffo, devìa in corner

83

- 8 gen

cambio

ANCORA DUE SOSTITUZIONI (UNA PER PARTE). VEDI IL TABELLINO AGGIORNATO NELLA PARTE SOTTOSTANTE

81

- 8 gen

Bianconere ancora pericolose con Girelli, il cui stacco di testa è potente. Palla di poco sopra la traversa

77

- 8 gen

occasione

JUVENTUS NUOVAMENTE VICINA AL VANTAGGIO!

Caruso ancora protagonista con un tentativo di deviazione rasoterra a pochi passi da Giuliani, ma la palla esce sulla sinistra del portiere rossonero

76

- 8 gen

ammonizione

AMMONITA GIULIANI per perdita di tempo

76

- 8 gen

JUVENTUS VICINA AL VANTAGGIO!

Bell'avvitamento in area di Caruso su cross di Lundorf, ma il colpo di testa esce di poco alla destra di Giuliani

73

- 8 gen

cambio

DUE SOSTITUZIONI (UNA PER PARTE). VEDI IL TABELLINO AGGIORNATO NELLA PARTE SOTTOSTANTE

71

- 8 gen

Pedersen prova la conclusione al termine di una lunga azione offensiva delle bianconere. Giuliani para in due tempi

59

- 8 gen

Bonansea, ben servita in velocità da Caruso, spara alto da distanza ravvicinata

54

- 8 gen

espulsione

ESPULSA CODINA per doppia ammonizione. Rossonere in inferiorità numerica

54

- 8 gen

ammonizione

AMMONITA CODINA per un brutto intervento su Caruso nella zona del centrocampo

51

- 8 gen

traversa

TRAVERSA DEL MILAN!

Il tiro a distanza ravvicinata di Bergamaschi si stampa sulla traversa

50

- 8 gen

goal

PAREGGIO DELLA JUVENTUS!

Su un'altra discesa di Bonansea ed il conseguente cross rasoterra al centro dell'area interviene il capitano rossonero Bergamaschi che, nel tentativo di liberare, scaraventa il pallone nella propria porta 

47

- 8 gen

Inizia forte la Juventus con una discesa travolgente di Bonansea sulla destra, la quale offre al centro un bel pallone su cui nessuna delle compagne riesce ad intervenire

- 8 gen

goal

INIZIA LA RIPRESA CON LE BIANCONERE SUL DISCHETTO DEL CENTROCAMPO. NON SI SEGNALANO CAMBI

- 8 gen

goal

TERMINA IL PRIMO TEMPO

45+1

- 8 gen

goal

MILAN IN VANTAGGIO!

Su un calcio d'angolo ben battuto da Tucceri sul secondo palo Grimshaw colpisce di testa senza trovare ostacoli. La traiettoria del pallone viene sporcata da Pedersen appostata davanti a Peyraud-Magnin. Deviazione determinante e palla in fondo alla rete

45

- 8 gen

CONCESSO UN MINUTO DI RECUPERO

38

- 8 gen

ammonizione

AMMONITA CODINA per un brutto intervento su Hurtig

37

- 8 gen

Piemonte ci prova da lontano. Conclusione da dimenticare

33

- 8 gen

Bianconere ancora pericolose con Girelli, la cui girata di testa a distanza ravvicinata esce di poco alla destra di Giuliani

26

- 8 gen

occasione

JUVENTUS VICINA AL VANTAGGIO!

Le bianconere, nel giro di pochi secondi, ci provano con una bella girata di testa di Caruso (parata da Giuliani) e con un diagonale di Bonansea, leggermente deviato, che esce di pochi centimetri 

21

- 8 gen

Bonansea dal limite prova un via di mezzo fra un pallonetto ed un cross. La palla esce alla destra di Giuliani senza creare problemi

16

- 8 gen

occasione

MILAN VICINO AL VANTAGGIO!

Adami ci prova al volo da fuori area. Il rasoterra esce di poco alla destra del palo di Peyraud-Magnin

13

- 8 gen

Su un tentativo di Grimshaw ribattuto dalla difesa bianconera ci prova da lontano Bergamaschi. Palla alta sulla traversa 

4

- 8 gen

OCCASIONE JUVENTUS: discesa di Caruso sulla destra e diagonale in corsa che l'ex Giuliani, in uscita, riesce a deviare in corner

3

- 8 gen

OCCASIONE MILAN: ottimo lancio di Tucceri per Thomas che, da sola davanti al portiere avversario, non riesce ad arrivare sulla palla

- 8 gen

goal

INIZIA LA GARA. E' IL MILAN A MUOVERE IL PRIMO PALLONE A CENTROCAMPO.

ENTRAMBE LE SQUADRE SONO SCESE IN CAMPO CON LE DIVISE TRADIZIONALI

- 8 gen

Le formazioni della gara:

JUVENTUS (4-3-3) -  Peyraud-Magnin; Lundorf, Gama (C), Lenzini, Boattin; Rosucci, Pedersen, Caruso; Bonansea, Girelli, Hurtig. 

All.: J. Montemurro

MILAN (3-4-3) -  Giuliani; Codina, Fusetti, Agard; Guagni, Grimshaw, Adami, Tucceri; Bergamaschi (C),  Piemonte, Thomas. 

All.: M. Ganz

Arbitro: Maria Sole Ferreri Caputi (Livorno) 

[Di Monte-Martinelli]

- 8 gen

 

- 8 gen

Da una parte Joe Montemurro, protagonista con la sua Juventus di una prima parte di stagione praticamente perfetta, dall’altra Maurizio Ganz, pronto a guidare il Milan verso il primo titolo della sua storia. Tra i due tecnici, in bella mostra, il trofeo della venticinquesima edizione della competizione. La finale della Supercoppa Ferrovie dello Stato Italiane si disputerà al ‘Benito Stirpe’ di Frosinone davanti a più di 3mila spettatori. Prima del calcio d’inizio ci sarà spazio per la madrina dell’evento Alessandra Amoroso, che si esibirà cantando la sua “Tutto Accade”, la nuova Official Song della Divisione Calcio Femminile. Fuori dallo stadio, a partire dalle 11, su iniziativa della Regione Lazio e della Asl di Frosinone, è stato invece organizzato il gazebo ‘Vaccini in tour’, dove chiunque avrà la possibilità di vaccinarsi senza bisogno di prenotazione (verranno somministrate prime dosi di vaccino Johnson e Johnson e booster con Moderna). “L’avvicinamento a questa Final Four non è stato facile per le problematiche che tutti conoscete, ma fortunatamente la situazione è migliorata e oggi posso dire che la squadra è pronta a scendere in campo - ha dichiarato in conferenza stampa il tecnico della formazione bianconera - la semifinale con il Sassuolo posso dire che non è stata sicuramente la nostra miglior partita, ma le vittorie danno sempre morale ed energia”. Per la Juve si tratterà della quarta finale consecutiva in Supercoppa, la prima del nuovo corso targato Montemurro. Dopo la sconfitta nel 2018 contro la Fiorentina, la squadra bianconera si è imposta con il punteggio di 2-0 in entrambe le ultime due edizioni (sempre contro la formazione toscana). “Sono felice ed emozionato di poter lottare per il mio primo titolo italiano, fortunatamente le mie calciatrici hanno già giocato diverse partite come questa e quindi mi sono fatto raccontare le loro esperienze - ha concluso l’allenatore - per me è un onore essere oggi seduto qui vicino a Maurizio Ganz, che ho stimato da calciatore, essendo stato un grande campione, e a cui faccio ora i complimenti per quello che sta facendo alla guida del club rossonero. La sua è una squadra che ha una grande organizzazione e andrà affrontata con umiltà e rispetto”. “Per affrontare la Juventus, che da anni sta dominando il palcoscenico, dovremo essere perfetti, anche se questo potrebbe comunque non bastare per alzare a fine partita il trofeo”, queste le prime parole di Ganz, che con la sua squadra cercherà di entrare nella storia del club rossonero. “Chiederò alle nostre ragazze di scendere in campo con orgoglio - ha aggiunto l’allenatore - devono essere pronte a dare battaglia dall’inizio alla fine, sfruttando nel migliore dei modi le occasioni che ci saranno concesse. Mi piacerebbe vedere la consapevolezza di giocare per una società prestigiosa come il Milan e di essere quindi in grado di competere contro chiunque”. La conclusione di Ganz è un vero e proprio attestato di stima per Montemurro e la Juventus: “Sono felice di poter fare i complimenti al mio collega perché il percorso che sta facendo in una competizione così difficile come la Champions League è qualcosa che sta rendendo orgogliosi tutti noi che abbiamo a cuore il movimento del calcio femminile. In Europa tifiamo tutti per loro, in Italia dovremo essere noi ad avvicinarci al loro livello per riuscire a metterli in difficoltà” [FIGC]

 

Il tabellino della gara:
JUVENTUS (4-3-3) -  Peyraud-Magnin; Lundorf, Gama (C), Lenzini, Boattin; Rosucci, Pedersen [90+2 Zamanian], Caruso [82 Staskova]; Bonansea, Girelli, Hurtig [73 Cernoia].  All.: J. Montemurro
A disp.: Aprile, Grosso, Panzeri, Pfattner, Nilden, Hyyrynen
MILAN (3-4-3) -  Giuliani; Codina, Fusetti, Agard; Guagni, Grimshaw [83 Arnadottir], Adami, Tucceri; Bergamaschi (C),  Piemonte [73 Longo], Thomas.  All.: M. Ganz
A disp.: Fedele, Babb, Dal Brun, Andersen, Miotto, Premoli, Selimhodzic
Arbitro: Maria Sole Ferreri Caputi (Livorno)  [Di Monte-Martinelli]
RETI: 45+1 Grimshaw (M), 50 Bergamaschi aut. (J), 88 Girelli (J)
AMMONITI: 38 Codina (M), 54 Codina (M), 76 Giuliani (M)
ESPULSI: 54 Codina (M) [doppia ammonizione]

 

 

SUPERCOPPA FEMMINILE 2021

LEGGI L'ALBO D'ORO

 

 

 

SUPERCOPPA FEMMINILE 2021
LEGGI L'ALBO D'ORO